Imparare una nuova lingua è sempre una buona idea. Perché? Le ragioni in realtà sono infinite e potremmo scriverci un libro, ma ne tratteremo solo alcune, che abbiamo identificato come le più importanti.

In un mondo globalizzato come quello in cui viviamo, imparare una nuova lingua significa acquisire un nuovo codice di accesso per zone inesplorate e inaccessibili. L’apprendimento di una nuova lingua converte dunque l’ostacolo (soprattutto di natura lavorativa) in opportunità: quante volte abbiamo letto un annuncio rendendoci conto di avere un profilo perfettamente corrispondente ad eccezione delle competenze linguistiche?  Perché quindi non dedicare un po’ di tempo al superamento di questa barriera?

L’apprendimento di una nuova lingua favorisce il viaggio, sia in senso letterario che metaforico (inteso come viaggio all’interno di noi stessi).

La conoscenza di una lingua straniera ci aiuta a viaggiare con più facilità, perché incrementiamo esponenzialmente le nostre opportunità di essere compresi in terre straniere. D’impulso verrebbe da pensare che per queste occasioni basti l’inglese… eppure, se ci fermiamo un attimo a riflettere, capiremo presto che non è così. L’inglese è sicuramente molto importante, tuttavia, ci sono ancora moltissime persone in diverse parti del mondo che non hanno l’esigenza o la possibilità di impararlo e comunicano ancora nelle lingue locali.

Imparare una nuova lingua porta anche a una crescita personale a 360° gradi.  Mentre studiamo una  lingua acquisiamo prospettive diverse sul mondo e questo ci porta a pensarci sotto un’altra luce.

“Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero di angolazioni possibili” (Ari Kiev)

Imparare una nuova lingua è anche una sfida in termini di tempo ed energia, e raggiungere l’obiettivo ci fa acquisire una maggiore sicurezza in noi stessi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.