Il Curriculum Vitae (CV) è la nostra prima presentazione presso un datore di lavoro. Se è vero che nella vita non bisogna fermarsi alle prime impressioni, è altrettanto vero che in ambito lavorativo, queste prime impressioni sono determinanti per il proseguo del rapporto di lavoro.

Su internet troviamo consigli a non finire su come redigere un CV, utili e meno utili. In realtà, ciò che rende il nostro CV efficace o meno, è la prospettiva che adottiamo mentre lo scriviamo. È essenziale in questi momenti mettersi nei panni del datore di lavoro e pensare alle sue esigenze. Le domande che ci devono guidare mentre scriviamo un curriculum sono le seguenti:

  • Come posso facilitare la lettura del mio dossier al reclutatore/futuro datore di lavoro?
  • Quali sono le informazioni che vorrà leggere immediatamente?
  • Quali sono le conferme di cui avrà bisogno?
  • Perché il mio profilo è diverso dalla risma di CV impilati sulla scrivania?

La modalità di redigere un CV varia da paese a paese, ma in Svizzera ci sono alcuni elementi di cui la presenza è necessaria.

Il primo elemento che non può mancare è la data di nascita. Se in alcuni paesi è addirittura vietato indicarla, in Svizzera è un dato richiesto che non può mancare. Inoltre vanno indicati i dati sensibili quali: paese di residenza, recapito telefonico e e-mail. Sono preferibilmente da specificare all’inizio del documento.

Una seconda informazione che bisogna fornire è una chiara tracciabilità: non ci devono essere misteri o “buchi” a livello temporale. Se per esempio avete prestato servizio militare o avete fatto un soggiorno quale “ragazza alla pari” oppure avete svolto del volontariato , indicatelo in una sezione del CV.

Per quanto riguarda le lingue, non è sufficiente indicare il livello scritto/orale di una lingua. È necessario indicare dove queste lingue sono state apprese. Una possibilità è per esempio inserire sotto ogni posizione lavorativa le lingue che avete utilizzato durante quel periodo, oppure, se avete fatto un soggiorno linguistico, indicatelo nella sezione formazione.

Da ultimo, è importante far emergere la vostra personalità dal CV, quindi non esitate a inserire attività extra-lavorative, quali passioni, hobbies e interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.