Prima di parlare di LinkedIn e di come possiamo trarne vantaggio in ambito lavorativo, dobbiamo ricordarci un fatto essenziale: LinkedIn non è Facebook. LinkedIn è un Social Network professionale.

Detto questo, possiamo procedere con alcune dritte:

  1. Meglio non avere un profilo LinkedIn piuttosto che averne uno fatto male

Proporsi su LinkedIn può avere molti benefici, ma va fatto con impegno. Un profilo su LinkedIn deve essere chiaro e completo e dotato di una foto adeguata. Un profilo LinkedIn senza alcuna informazione rilevante, composto solo da nome e cognome e le scuole frequentate non solo non serve a nulla, ma è anche potenzialmente controproducente, poiché offre un’immagine poco professionale.

  1. Il profilo LinkedIn è una sorta di Curriculum Vitae più ampio e dinamico

L’URL del nostro profilo LinkedIn va inserito nel nostro Curriculum Vitae (CV). Questo darà la possibilità al nostro potenziale futuro datore di lavoro di conoscere alcuni aspetti di noi che non possono essere presentati nel nostro CV per una questione di spazio. LinkedIn offre la possibilità di mostrare se siamo attivi in associazioni, i post che condividiamo (rappresentativi dei nostri interessi), ecc.

  1. Non è il numero, ma la qualità dei contatti che conta

LinkedIn non è Instagram. Non conta il numero di followers, ma la qualità. I vostri contatti su questo canale devono essere persone con cui avete già avuto un contatto, una prima conoscenza, e che risponderebbero a una vostra eventuale richiesta di informazioni o consiglio tramite chiamata o email.

  1. Un utilizzo smart della tua rete

Coltivate contatti anche al di fuori della vostra confort zone. Non limitatevi a conoscere persone che operano solo nel vostro settore di interesse: tramite LinkedIn potreste scoprire con sorpresa che il vostro vicino di casa medico è in contatto su LinkedIn con il direttore di un’azienda a cui siete interessati. Le connessioni tra persone sono imprevedibili e non vanno mai sottovalutate.

  1. Un profilo LinkedIn va sempre tenuto sotto controllo

LinkedIn non è uno strumento a cui ricorrere solo quando si è alla ricerca di lavoro, bisogna infatti coltivare costantemente le relazioni che instauriamo in questo contesto. Accedete una a due volte a settimana per verificare se avete ricevuto messaggi, se avete richieste di contatto, o per condividere un aggiornamento interessante sul vostro profilo e date un’occhiata a quelli degli altri.

One thought on 5 consigli per un utilizzo più efficace di LinkedIn

  1. Film BaseFilm Base

    Impegnatevi a rendere il vostro profilo il piu efficace possibile. Deve far capire che siete il candidato ideale in pochi secondi. Il selezionatore analizza centinaia di profili ogni giorno ed e quindi in grado di capire molto velocemente se il vostro profilo faccia per l azienda oppure no. In 10-20 secondi cerchera le parole chiave all interno del vostro profilo.

Comments are closed.